Informazioni

TURBINE INCROSTATE = PERDITA DI PRESTAZIONI

Una turbina a gas media di circa 46.500 KW con un livello d’incrostazioni dovuto ad un utilizzo ordinario, subisce un decremento di potenza pari a circa il 3% ed un incremento del rapporto termico/elettrico dell’ 1 % . Il calo complessivo delle prestazioni può constare all’anno oltre: 550.000 £ / 440.000 Euro

INCROSTAZIONI

Per incrostazioni s’intende quell’accumulo di particelle indesiderate (le cui dimensio-ni oscillano tra meno di 1 e 10 micrometri) che durante il funzionamento vanno de-positandosi lungo tutto il percorso dell’aria all’interno della turbine a gas.
Gli effetti principali causati dalle incrostazioni sono:
– aumento della rugosità superficiale;
– compromissione delle geometrie e dei volumi, con conseguente calo della performance aerodinamica;
– diminuzione della portata d’aria.

Tra il 70% e l’ 85% della perdita di prestazioni complessive è attribuibile al deterioramento del compressore, causato dalle incrostazioni sulle palette.

CAUSE PRINCIPALI

· Idrocarburi: I problemi di incrostazione peggiori sono causati da miscele di liquidi e oli o idrocarburi in generale, che si depositano sulle lame e formano una pellicola oleosa che cattura il particolato. Questo potrebbe essere causato dagli scarichi di carburante bruciati emessi dalle turbine, e può essere particolarmente grave se si utilizzano combustibili meno puliti come il petrolio greggio. Le perdite di olio e l’inquinamento pro-vocato da industrie o città vicine contribuiscono all’accumulo di residui e incrostazioni.

· Acqua salata: l’aria aspirata dal compressore viene riscaldata, l’umidità nell’aria evapora, lasciando sale e costituenti, i quali si de-positano sulle lame. Quando, sottoposti alle alte temperature all’interno del compressore, questi residui possono depositarsi saldamente sulle super-fici del compressore. Il Sale provoca anche corrosioni e ruggine, quindi dovrebbe essere rimosso immediatamente. Questo grave problema è stato riscontrato prevalentemente nelle zone costiere e in mare aperto.

· Altre cause: polvere e sabbia posso causare erosioni e possono favorire la formazione di incrostazioni in combinazione con altri componenti, come ad esempio i vapori oleosi. L’atmosfera contiene anche numerosi contaminanti chimici derivanti da : agricoltura, gas provenienti da industrie, spore di piante, insetti e smog. Anche alcuni additivi presenti in prodotti usati per la pulizia, se non risciacquati correttamente, posso-no contribuire alla formazione di incrostazioni.

IL LAVAGGIO E’ LA SOLUZIONE MIGLIORE

Il lavaggio regolare è il metodo più efficace per rimuovere le incrostazioni ed è consigliato dai produttori di turbine. Esso consiste nell’iniettare un detergente nel compressore per ripristinarne le prestazioni. Il lavaggio serve inoltre ad arrestare l’avanzamento della corrosione che può causare un deterioramento delle palette incrementando ulteriormente incrostazioni.

I depositi possono essere costituiti da diverse sostanze che se sottoposte a temperature elevate diventano ancora più resistenti e difficili da rimuo-vere. Per ovviare a questo problema, devono essere utilizzati prodotti chi-mici di pulizia collaudati e approvati secondo le norme vigenti. I detergenti di nuova generazione creati da Minco sono stati appositamen-te progettati per eliminare qualsiasi tipo di incrostazione dei compressori a gas, pur rispettando i requisiti OEM.

E’ possibile detergere e ripristinare le prestazioni del compressore anche a basse temperature. I nostri prodotti sono stati progettati per pulire efficacemente i compres-sori. Non necessitano di risciacquo e non lasciano alcun residuo quando evapo-rano, il che li rende ideali per un lavaggio sia on-line e off-line. Questo lo rende un metodo molto sicuro per la macchina, l’operatore e l’ambiente.

METODI DI LAVAGGIO

LAVAGGIO OFF – LINE

Il lavaggio Off-line è effettuato con la turbina a gas non in funzione, iniettando il detergente nel compressore mentre viene azionato a ve-locità di avviamento. Una volta che il detergente viene iniettato nel compressore, la turbine a gas viene spenta e lasciata arrestare. Il detergente viene lasciato agire per 20-30 minuti, prima di essere risciacquato con acqua demi-neralizzata o deionizzata. Lo svantaggio principale è il tempo che viene perso nelle fasi di spe-gnimento e raffreddamento della turbine, necessarie ad effettuare il lavaggio. Il vantaggio è però che si ha un recupero di Potenza molto elevato.

LAVAGGIO ON-LINE

Il lavaggio On– line consiste nel nebulizzare regolarmente il detergente nel compressore in funzione a piena velocità. Le alte temperature di esercizio del compressore, le elevate forze centrifughe e I ridotti tempi di azione del-la soluzione di lavaggio ne riducono parzialmente l’efficacia di questo meto-do. La soluzione è comunque in grado di raggiungere le palette in ingresso e quelle del primo stadio, il che porta quindi un discreto recupero di potenza. Questo quindi minimizza la caduta delle prestazioni, consentendo di distan-ziare maggiormente i lavaggi Off-line. Utilizzando il prodotto adatto, mi-gliora l’efficacia sulle incrostazioni, riducendone il consumo complessivo.

QUANDO EFFETTUARE IL LAVAGGIO

Il lavaggio On-line deve essere effettuato periodicamente per ridurre le incrostazioni, mentre per il lavaggio Off-line dipende dalle seguenti condizioni:

• Quantità e tipo di agenti contaminanti in aspirazione;

• Grado di accettabilità di caduta delle prestazioni da parte dell’utente;

• Vincoli di tempo per il fermo macchina;

• Livello di filtraggio dell’aria.

Queste variabili fanno si che non ci sia una tempistica standard per la pulizia. La tempistica per i lavaggi On-line e Off-line viene stabilita sulla base dell’esperienza e del tipo di compressore. Seppur risulti difficile ripristinare esattamente le condizioni iniziali di potenza, si raccomanda di lavare regolarmente il compressore per limitare la formazione di depositi e mantenerne le prestazioni.

TG Clean Group in collaborazione con Minco è lieta di lavorare con gli operatori per sviluppare un programma di lavaggio in base alle esigenze del cliente.